DI SANA PIANTA
DI SANA PIANTA

PARTERRE esplorazioni in movimento

primo incontro in area urbana con ANNA ALTOBELLO

domenica 29 agosto
h 17-19

“Percepire lo spazio attraverso il movimento” è l’esperimento di questo laboratorio in area urbana, nel quartiere San Pio X di Vicenza: lasciare che dal proprio muoversi derivi la percezione di distanza, volume, ampiezza, altezza.

Vagheremo tra materie e superfici di quartiere per far scivolare negli occhi scorci e vedute, giù, lungo la colonna vertebrale... provando a non scorgere più i margini tra visione e corporeità, immagine e azione.

ritrovo in Cooperativa Insieme
via Basilio Dalla Scola 255, Vicenza

→ tutti gli eventi sono a partecipazione gratuita con posti limitati
→ iscrizione obbligatoria a: disanapianta.conversazioni@gmail.com
in copertina: acquerello di Moira Parise
  Anna Altobello
ANNA ALTOBELLO si muove nel campo dell'autorialità tra performance, danze e poesie; originaria del Friuli, data l'offerta territoriale, cresce inevitabilmente in ambito sportivo per poi, una volta raggiunta la maggior vitalità culturale triestina, interessarsi alla performance, danza contemporanea e all’interazione tra linguaggi artistici differenti.
Lavora con e per importanti autori contemporanei, italiani e stranieri (Elena Giannotti, KINKALERI, Andrea Costanzo Martini, Jerome Bell, Boris Charmatz, Cristian Chironi, Ivan Perez...) tracciando così un nutrito percorso di spostamenti tra stati e regioni.
Israele, in particolare, è il luogo in cui ha potuto approfondire con maggior soddisfazione la relazione tra corpo, territorio e movimento, in dialogo con la pratica della coreografa Iris Erez e del ricercatore Ilan Lev.
Fa base a Vicenza dal 2009 al 2020, città di rilievo per l'incontro con la pratica del collettivo Jennifer rosa, con il Centro della Scena Contemporanea (Bassano del Grappa) e REV (Rete Arti Venete e Performative).
A Vicenza tutt'ora sostiene percorsi e immaginari, in particolare attraverso l'ideazione della rassegna "Di Sana Pianta - conversazioni sulla natura" e Parterre, percorso trasversale e itinerante dedicato all'esplorazione tra movimento e paesaggio.
Nel 2020 torna verso le montagne friulane a Tramonti di Sotto (PN) e inizia a portare in valle - con un gruppo informale di artisti residenti e attraverso alcune iniziative col territorio - contenuti legati all'arte contemporanea: una biblioteca e laboratori dedicati ai linguaggi contemporanei; con Giovanna Rovedo e Luca Ciffo è ideatrice di PASSO, a walk on the wild side rassegna che favorisce l'incontro tra artisti intorno al tema della creazione in natura.
Entra a far parte di un branco singolare (4 cani, un cavallo e un gatto) e consolida così le riflessioni/suggestioni intorno all'elemento naturale e la sua osservazione, andando a fondo al rapporto tra addomesticamento e selvaticità nella pratica corporea. Attraverso l'Organizzazione di Volontariato METTA promuove attività artistiche a favore di azioni per la tutela animale e ambientale.
Proseguono le collaborazioni con sguardi differenti, tra videoartisti, musicisti e anche altri ricercatori - in particolare con il fisioterapista/osteopata Natale Migliorino, l'antropologa Tania Re e il musicista compositore Luca Ciffo, mettendo in campo nei suoi lavori, con maggior precisione, il "fenomeno voce".
Fa parte del gruppo MANCA QUALCHE MARTEDì formato insieme alle danzatrici Giovanna Rovedo, Michela Silvestrin e Giulia Bean e nato durante il primo tempo fermo imposto nel febbraio 2020. Insieme stanno portando avanti la ricerca coreografica per CRASH_primo test.
I suoi lavori trovano spazi di svolgimento (fisici e istituzionali) differenti, spesso a seguito di incontri personali che alimentano pratiche consolidate, ma in continua trasformazione. Ha studiato design della luce e Counseling fenomenologico.
www.annaltobello.it