CORSI
CORSI

NON STO PIU' NELLA PELLE

training performativo con Jennifer rosa

il sabato
h 10.00 - 13.00

Uno spazio-tempo da dedicare al qui e ora, in cui trasportarci nel momento presente. Praticare lo spazio performativo come spazio esposto: esposto allo sguardo, esposto all'altro, alla vita, al tempo, all'aperto, all'accadere nell'aperto. In una dimensione di ricerca, personale, processuale e collettiva.

Come parte imprescindibile del nostro essere al mondo, il corpo ci colloca in un tempo dato, ci àncora a un presente di fisicità, carne, peso, fiato, odore. È il luogo sempre mobile e mai risolto della percezione, di incontro e scontro col reale, che lo vogliamo o no. Canale di accesso all'altro, territorio di possibile scoperta e sperimentazione, procede tra stratificazioni di esperienze, connessioni e intuizioni, in un'aspirazione allo stupore.

“Capire, sperare, credere non per convinzione ma per effetto di un esperienza fisica, credere che dal fare fisico, dalle stesse imperfezioni della tecnica si rivelino parti del mondo e parti di noi che non avevamo espresso né conosciuto prima di vederle – e a quel punto capiamo di averle sempre conosciute benissimo.“
William Kentridge




→ quota mensile: 70€
→ quota trimestrale: 200€
+ tessera associativa Artemis 20€



→ per informazioni e iscrizioni: info@spaziovoll.it
tel. 348 0383281
  Jennifer rosa
JENNIFER ROSA è un collettivo di ricerca in arte contemporanea attivo a Vicenza dal 2005.
E' composto da Chiara Bortoli, Francesca Raineri, Francesca Contrino, Vasco Manea per la parte performativa; da Andrea Rosset e Fiorenzo Zancan per la parte visiva.
Ha prodotto una trentina di lavori che comprendono performance e installazioni video e fotografiche, presentati in festival, eventi ed esposizioni in Italia, Francia, Germania, Stati Uniti, Uruguay.

"Il nostro incedere è collettivo e processuale. Non creiamo narrazioni né disegni coreografici, ma mettiamo a punto dispositivi di azione performativa volti a individuare le regole del gioco più efficaci da affidare ai performer: consegne precise, capaci di innescare un qui e ora dove affiori l’intensità dei corpi, il loro esporsi disarmato. Dispositivi che funzionino per occlusione, limitazione dell'intenzione individuale perché qualcosa dell'ordine dell'impersonale, dell'esteso, del più vasto possa darsi.
Ci affidiamo alle risorse di corpi eterogenei non virtuosi, strutturati comunque da perizia, che esula da un metodo predefinito a favore di un atletismo del presente, sempre adattabile, sottile, sensibile."

A fianco della creazione, e altrettanto essenziale, il laboratorio è da sempre costitutivo del processo di creazione di Jennifer rosa. Inteso non solo come proposta formativa ma come luogo di ricerca, confronto e visioni, dove prendersi cura nel dettaglio di pratiche e percorsi, a favore di precise qualità di presenza, fisicità ed esposizione.

www.jenniferrosa.org