CORSI
CORSI

lezioni di METODO FELDENKRAIS

condotte da Lando Francini con apporti di Emanuela Tassini

lun. h 19-20 merc. h 9-10
dal 19 settembre

Ritrovare la percezione del proprio corpo e del respiro, scoprire come muoversi in modo intelligente, con meno sforzo e in armonia con la propria struttura.

Il Metodo Feldenkrais è un approccio globale all'essere umano attraverso il movimento. Aiuta a sciogliere le tensioni inutili e a trovare strategie per muoversi in modo più fluido.

QUANDO
il LUNEDI' h 19-20 dal 19 settembre
il MERCOLEDI' h 9-10 dal 21 settembre

La prime 2 lezioni di settembre sono di prova e GRATUITE PER TUTTI (anche per chi già frequenta il corso).
E' comunque possibile provare e inserirsi in qualsiasi momento, anche a corso avviato.

E' avviato inoltre un altro corso di metodo Feldenkrais a THIENE, sempre condotto da Lando Francini, presso Studiodanza, in via Giovanni XXIII, 15.
Ogni MARTEDI' h 9.30 alle 10.30 dal 20 settembre (prime 2 lezioni gratuite).

QUOTE
quota mensile: 50€
quota trimestrale: 150€
singola lezione: 15€
+ tessera Artemis 20€

→ per informazioni e iscrizioni:
landofrancini@gmail.com - info@spaziovoll.it
tel. 348 3117059 (Lando)
tel. 349 8222010 (Emanuela)
tel. 348 0383281 (Chiara - ass. Artemis)
  Metodo Feldenkrais
Il Metodo Feldenkrais fa riscoprire la funzione respiratoria attraverso l’osservazione dell’aspetto motorio del respirare. Nonostante sia a volte inserito tra le ginnastiche dolci, in quanto si occupa di movimento, il metodo Feldenkrais non è una ginnastica nel senso tradizionale del termine perché il movimento è motivato all’ascolto di se stessi.
Viene posta attenzione alla respirazione e al fatto di non bloccarla. Ci sono inoltre lezioni specifiche che esplorano il lavoro di sterno-costole-vertebre–scapole-diaframma–pancia nell’inspirazione e espirazione e rendono più consapevoli del loro ruolo nella funzione respiratoria, momenti per giocare con la relazione tra movimento, posizione e respiro.
In genere viene richiesto di eseguire i movimenti lentamente e senza sforzo, perché questo amplifica le sensazioni.
Le esplorazioni, la sperimentazione di alternative, la consapevolezza del corpo in movimento, l’attenzione ai dettagli stimolano il cervello e fanno sì che il sistema nervoso regoli il tono muscolare e organizzi lo scheletro.
Alla fine della lezione, in genere ci si sente più alti e leggeri, si ha la sensazione di non fare fatica a camminare e a muoversi; ci si sente più radicati a terra, le articolazioni sono sciolte e flessibili. Il dolore diminuisce. Si sente la testa leggera sul collo e si sperimenta una maggiore ampiezza di movimento. Il respiro è facile e ampio; il viso e lo sguardo sono più rilassati.
Invece di cercare un allenamento dei muscoli o di accrescere la loro forza mediante esercizi ripetuti all’infinito, siamo piuttosto interessati a come si sviluppano le nostre azioni.
Nel MetodoFeldenkrais lo scopo dei movimenti è quello di diventare più consapevoli di come usiamo il nostro organismo, e di imparare nuovi modi di agire.