SEMINARI
SEMINARI

CORPO SONORO

5 lezioni con Enrico Pitozzi

da mercoledì 30 maggio 2018
h 20.00 - 21.30

Assai di rado si riflette su cosa sia un suono e sul rapporto che questo instaura con la «visione». Partendo da una ricognizione che mette in relazione le arti performative e il mondo delle installazioni audiovisive, esploreremo pratiche collaborative che mettono l'accento sulla dimensione drammaturgica del materiale sonoro.

Andremo ad indagare il modo attraverso il quale artisti come Shiro Takatani, Heiner Goebbels, Ginette Laurin, Isabelle Van Grimde, Romeo Castellucci|Societas Raffaello Sanzio, Teatro delle Albe, collaborano con figure di punta nell’ambito della ricerca audiovisiva – Scanner, Ryoji Ikeda, Ryuichi Sakamoto, Scott Gibbons, Granular Synthesis, Luigi Ceccarelli, Francesco Giomi o Mika Vainio – al fine di comporre un «dispositivo ambientale» all’interno del quale abita lo spettatore.
Queste pratiche collaborative portano l'attenzione su quello che chiamiamo "corpo sonoro" della scena. Ciò implica due diverse declinazioni: la prima riguarda il suono concepito come un corpo, in questa prospettiva il suono è materia acustica che abita la scena. Dall'altro, invece, il corpo è suono: in questo caso è il corpo anatomico a produrre il soundscape della scena.
La discussione di questi aspetti, condotta attraverso le opere degli artisti, ci permette di introdurre una riflessione sul ruolo della tecnologia nell’ambito delle arti performative. Esse è pensata, infatti, come un modo per dar forma visibile e udibile a enti che ancora non lo sono. In questa direzione andremo dunque a discutere come le tecnologie audiovisive impiegate in ambito performativo modificano la nostra percezione del reale, ridefinendo sia le nozioni di «visione» che di «ascolto».

calendario degli incontri:
mercoledì 30 maggio h 20 – 21.30
mercoledì 6 giugno h 20 – 21.30
mercoledì 13 giugno h 20 – 21.30
mercoledì 20 giugno h 20 – 21.30
mercoledì 27 giugno h 20 – 21.30


quota di partecipazione: 80,00 €
+ tessera associativa ARTEMIS 10€
→ per informazioni e iscrizioni tel. 346 4174252 - info@spaziovoll.it
→ presso VOLL - via Luca Della Robbia 19 - Vicenza (zona S.Pio X)
  Enrico Pitozzi
Enrico Pitozzi insegna presso l’Università IUAV di Venezia. Ha insegnato nelle università di Bologna, Padova, Parigi, Montréal, Porto Alegre e Valencia. E’ stato visiting professor presso l’École Normale Supérieure (ENS) di Parigi. È senior researcher del progetto ERC Starting Grant «INCOMMON. In praise of community. Shared creativity in arts and politics in Italy (1959-1979)», diretto dalla prof.ssa Annalisa Sacchi. E’ membro del «MeLa research lab» dello IUAV di Venezia. È membro del comitato scientifico delle riviste «Antropologia e Teatro» e delle riviste brasiliane «Moringa» e «Map D2 Journal - Map and Program of Arts in Digital Dance and Performance» oltre che della collana «Corpi» presso l’editore Quodlibet. Ha animato il seminario della 37° Biennale del Teatro di Venezia 2005 diretta da Romeo Castellucci e nel maggio 2013 ha insegnato nel progetto Biennale danza College della Biennale di Venezia, diretto da Virgilio Sieni. Tra le pubblicazioni ricordiamo, con A. Sacchi, Itinera. Trajectoires de la forme Tragedia Endogonidia, Arles, Actes Sud, 2008; On presence, in «Culture Teatrali», n. 21, 2012; Magnetica. La composizione coreografica di Cindy Van Acker | La composition chorégraphique de Cindy Van Acker | The choreographic composition of Cindy Van Acker, Macerata, Quodlibet, 2015. Bodysoundscape. Perception, movement and audiovisual developments in contemporary dance, in Yael Kaduri The Oxford Handbook of Sound and Image in Western Art, Oxford University Press, 2016; Acusma. Figura e voce nel teatro sonoro di Ermanna Montanari | Akousma. Figure and voice in the acoustic theatre of Ermanna Montanari, Macerata, Quodlibet, 2017.