SEMINARI al VOLL
SEMINARI al VOLL

REAGIRE DENTRO – RE.AGIRE FUORI

workshop con Patricia Zanco

il sabato, 8 incontri a cadenza mensile
dal 7 ottobre 2017 h 14.30 - 19.00

Ricerca del Gesto Sonoro, la performance e la voce in un'esplorazione personale e collettiva che nell’arco di 8 incontri passerà dall’interno all’esterno nella mutazione del paesaggio alla ricerca de
Il CORPO SONORO e il corpo sociale.

Corpi vivi che stanno in relazioni di presenza, in ascolto. Cosa comporta e mi importa la prossimità degli altri/e?
Provo ad uscire dall’isolamento, a volte consolatorio, e incontro altri paesaggi urbani, umani, sociali.
Reagire dentro – re.agire fuori, nella città. Risvegli. E’ la poesia che raccoglie il passato che mi aiuta a sognare la città ideale, ed è sempre una chiamata pubblica che io faccio perché cerco nella Polis il gesto necessario, il corpo sonoro, il corpo sociale di ognuna/o di voi, professionisti o no, non è questo che conta qui.
La ricerca si svilupperà a partire da l’autre côté che lasci passare, lo sguardo dell’altra/o per trovare insieme la voce, una nostra intonata tonalità.
L’importanza del gesto sonoro come azione corale, sociale, per "rimettere al mondo il mondo".

All'inizio scaldo il corpo poi la voce, poi insieme, e sto in presenza a me stessa/o e agli altri cercando le forme dell'attesa generatrice, creando dal mio interno, dal silenzio al suono.

A conclusione del workshop faremo una prova aperta al pubblico per chi vorrà partecipare.

calendario degli incontri:
7 ottobre, 4 novembre, 2 dicembre, 13 gennaio, 10 febbraio, 3 marzo, 7 aprile, 12 maggio


quota di partecipazione:
percorso di 8 incontri: 280€ + tessera associativa ARTEMIS 20€
singolo incontro: 55€
→ per informazioni e iscrizioni (tramite versamento di caparra): tel. 348 0383281- info@spaziovoll.it
→ presso VOLL - via Luca Della Robbia 19 - Vicenza (zona S.Pio X)
  Patricia Zanco
Attrice e regista.
"La mia esperienza sulla voce viene da un lungo studio fatto con il Roy Hart Theatre, poi continua la ricerca sia nella formazione teatrale sia nei territori che la ricerca stessa mi apriva. Poi che, la voce tocca corde profonde del nostro essere, la chiamarono "muscolo dell'anima" e così mi sono spinta a immaginare quello spazio interiore che ogni essere umano ha e non sa di avere, quella voce che c'è e non si riconosce".

http://www.patriciazanco.it/