SEMINARI al VOLL
SEMINARI al VOLL

INTERNO/ESTERNO – DENTRO/FUORI

pratiche di Danza Sensibile® condotto da Sandra Zabeo

sabato 23 settembre 2017
h 14.30 - 18.30

In questo percorso ripercorriamo le tappe evolutive dell’uomo con lo scopo di richiamare la funzionalità della struttura. Attiviamo quindi una modali-tà ecologica di movimento che porterà alla nascita di una specifica qualità, applicabile a tecniche e metodologie diverse.

I principi di base che ci hanno portato alla verticalizzazione come esseri umani, ci fanno riscoprire il senso profondo del movimento, vissuto come processo da sentire e non da capire.
Il dialogo con il corpo nella sua globalità permette di armonizzare organicamente le diverse parti, di risvegliare quelle assenti, sciogliere le tensioni inutili.

"Entro nello spazio, rallento. L’ascolto del respiro porta alla mobilità il corpo. Il corpo ritrova la sua struttura con l'aiuto delle sensazioni che si generano in uno spazio riconoscibile, condiviso. Dalle radici-terra salgo verso la verticale, con il piacere di sentirsi in movimento, sentirsi presenti e consapevoli di una nuova energia. Questa ritrovata verticalità porta uno sguardo aperto verso il fuori: crea legame tra me, lo spazio, gli altri. In questo momento di condivisione nasce la danza."

Contenuti
- micro e macro movimento
- nascita del movimento “sensazione” e relazione ai quattro elementi
- aprire, orientare e portare il corpo
- lo spazio della relazione
- la verticalizzazione
- il flusso del respiro nel movimento
- nascita di una danza

A CHI È RIVOLTO
Danzatori, attori, performer, artisti, insegnanti, terapisti e tutte le persone interessate allo studio del movimento e la scoperta delle potenzialità del proprio corpo. Per coloro che intendono migliorare la propria consapevolezza corporea e la qualità di relazione con l’arte e nella vita.

Danza Sensibile® è un’originale ricerca, nata negli anni ’90 dall’incontro tra Claude Coldy (danzatore e coreografo) e una coppia di osteopati francesi J. Louis Dupuy e Marie Guyon. È una concezione di movimento e della vita che porta alla scoperta di ciò che nasce nel presente e nel profondo di colui che danza, con la sua energia, la sua memoria, il suo corpo, il suo cuore.

illustrazione di Giovanna Ranaldi

quota di partecipazione: 35,00 €
+ tessera associativa ARTEMIS
→ per informazioni e iscrizioni (entro il 17 settembre): tel. 348 0383281- info@spaziovoll.it
→ presso VOLL - via Luca Della Robbia 19 - Vicenza (zona S.Pio X)
  Sandra Zabeo
Dopo la sua formazione in Italia ha vissuto tra Francia e Belgio, danzando con la compagnia Nadir di Caterina Sagna. Successivamente crea un duo con David Hernandez e collabora con Jerome Bel. Intreccia rapporti di scambio con diversi gruppi per gli incontri internazionali di danza “Skite” organizzati da J.Marc Adolphe .
A Torino lavora con Anna Sagna e Manuela Macco, a Padova con M. Vittoria Campiglio.
Danza al kultur Maraton in Germania con “Aspro iniziale”, “Variazioni", e in “Spiegel in der spiegel” di Arvo Pärt. Nel 2000 collabora con la compagnia Teatro de los Andes in Bolivia.
Dal 2005 conclude al conservatorio Pollini di Padova la formazione con S. Martinet di Espressione Corporea e ritmica e nel 2008 si forma in Danza Sensibile® con Claude Coldy.
Stabilitasi a Padova, collabora come danzatrice e insegnante di danza contemporanea e Danza Sensibile® con differenti associazioni quali Presa Diretta, Gershwin, Carichi Sospesi, Amistad.
E’ impegnata con l’associazione "REV rete veneta arti performative" per la divulgazione della danza contemporanea.
Dal 2012 al 2014 con il circolo Carichi Sospesi di Padova e in collaborazione con Progetto Giovani e con il Comune di Padova cura la direzione artistica del festival di danza e arti performative “ Variazioni Impreviste” ed "Esperienze in Variazione"
Partecipa ad eventi culturali con interventi di danza nella città, continuando il percorso di divulgazione della danza presso le scuole primarie e secondarie di 2° grado con l'associazione "Ottavo Giorno".
Dal 2013 fa parte della rete "Womenmade impresa culturale e creativa femminile di Padova e provincia”; nel 2015 collabora con Top (Teatri Off) al progetto per over 60 “Tracce di memorie” con il comune di Cadoneghe, Padova.
Collabora all'ultimo progetto dell'associazione PopOpera con Antonella De Sarno e nel 2016 al festival di fotografia di Reggio Emilia.